Emma Atonna
Interprete, autrice e ricercatrice della storia della Canzone Napoletana, nonchè docente presso la fondazione Humaniter di Milano, esprime attraverso il suo vasto repertorio di canzoni e di pièce grande personalità e coinvolgente presenza scenica.
L'amore per la musica e per la tradizione partenopea l'hanno sempre guidata nella sua crescita artistica, portandola ad avere esperienze discografiche con importanti Maestri.
L'incontro con Sergio Parisini ha dato nuovo impulso alla sua carriera, aggiungendo alla sua personalità di cantante anche quella di interprete in questa nuova veste musicale.

Emma affianca a questo aspetto uno studio approfondito del proprio strumento, la voce, che si traduce in veri e propri "recital", in cui le canzoni proposte, durante l'esecuzione, vengono anche intensamente vissute, grazie alla sua notevole capacità comunicativa.
     

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 
Sergio Parisini
Il suo percorso artistico spazia da lavori come compositore, a collaborazioni con artisti come Mina, Fred Bongusto e Roberto Vecchioni, per citarne alcuni. La partecipazione a due Festival di Sanremo come direttore d'orchestra, la sua sensibilità nel ruolo di arrangiatore, unite alla valenza di pianista, danno un quadro completo di un musicista, ma soprattutto di un artista, che ha dedicato tutto se stesso a questo mestiere. Le sue ispirazioni sono la musica classica e il jazz, e la grande curiosità musicale lo porta a spaziare in ogni tipo di stili, favorendolo così nell'approccio e nell'esecuzione delle composizioni più disparate. Importanti sono anche le esperienze teatrali che lo hanno portato a frequentare personalità quali Garinei e Giovannini, Alberto Lupo, Gigi Proietti, ecc. Il suo eclettismo lo ha portato anche a comporre musiche per formazioni sinfoniche di orchestre a fiati come "L'Ultimo Burattino", un poema sinfonico ispirato al "Pinocchio" di Collodi, la suite sinfonica "Giulio Cesare" e un concerto per Oboe e Orchestra. Insieme ad Emma ha dato vita ad una piéce teatrale "Chischiotte & Dulcinea", rilettura in chiave astratta tratta dal romanzo di Cervantes, una "Avemmaria" in vernacolo napoletano e una piccola storia musicale sulla vita di Gesù "'O Figlio 'E Dio".



 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il duo

Il risultato di questo connubio artistico ha portato alla nascità del duo "Emma e Parisini", un pianoforte e una voce che regalano alla musica napoletana un palcoscenico teatrale di emozione partenopea. I classici, come "Torna a Surriento", "Tammurriata nera" e "'O surdato 'nnammurato", vengono affiancati a brani di altro genere, passando con naturalezza dalla rivisitazione pianistica della "Danza di Rossini" alla mescolanza di "'I Te Vurria Vasa'" con la "Malaguena" di Lecuona, e da Rachmaninoff, "Take Five" e "My spanish heart" di Chick Corea.
 


 
   


~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~


 

EMMA ATONNA e SERGIO PARISINI, napoletana lei e bolognese lui, si sono incontrati sul terreno comune della passione per la Canzone Napoletana, che li ha portati - dopo un attento lavoro di ricerca - a creare nuove sonorità mantenendo però intatti il fascino e le atmosfere che hanno reso celebre in tutto il mondo la musica partenopea.

La matrice musicale di Sergio Parisini affonda le radici nel jazz, nella musica classica e nelle note malinconiche del blues e della saudade brasiliana. Questa abitudine alla mescolanza di stili ha contribuito a valorizzare la grande originalità del timbro vocale di Emma. Da questo connubio artistico nasce un affresco napoletano fatto di dolci linee vocali, disegnate su una trama di "dissonanze piacevoli".

I classici della tradizione partenopea rivivono di un nuovo splendore!

 

 
Copyright © 2016